Sensori di parcheggio: la guida definitiva

sensori di parcheggioTi sei mai trovato nella situazione di dover parcheggiare in uno spazio ristretto con la tua autovettura temendo di urtare le macchine accanto a te ed in alcuni casi non sei riuscito ad evitare di rovinare la tua macchina? Forse in quell’istante, hai maledetto il momento in cui per risparmiare, hai rinunciato ad istallare l’utile optional dei sensori di parcheggio nella tua auto.

Lo sappiamo tutti che i costruttori di automobili per portare il cliente in concessionaria, offrono un prezzo base basso ma poi ti chiedono prezzi elevati per qualsiasi accessorio in più e spesso un accessorio utile per la sicurezza tua e degli altri come i dispositivi di car parking assistence ossia i sensori di parcheggio viene scartato per il suo prezzo elevato oppure perché fa parte di un pacchetto di optional come è successo a me con la mia Opel Astra con allestimento Elective che non prevede i sensori di parcheggio.

Ma come ti spiegherò in questo post non devi preoccuparti anzi puoi avere dei perfetti sensori di parcheggio equivalenti ad un prezzo veramente basso

PERCHE ISTALLARE I SENSORI DI PARCHEGGIO?

sensori_posteriori

I sensori posteriori di parcheggio sono un accessorio utile in ogni vettura, camper, fuoristrada, furgoncino o veicolo commerciale. Allertando il guidatore della presenza di ostacoli, contribuiscono ad aumentare attivamente la sicurezza durante le manovre di parcheggio. Dei piccoli sensori vengono montati nel paraurti posteriore della vettura e durante una manovra in retromarcia rilevano gli ostacoli valutando la distanza da quest’ultimi. Il conducente viene avvisato della prossimità di un pericolo con un segnale acustico e/o mediante un display sul cruscotto anche della probabile distanza in centimetri dall’ostacolo.

IN COSA CONSISTONO I SENSORI DI PARCHEGGIO

Sistema_sensore

I sensori di parcheggio servono a segnalarti gli ostacoli che si trovano dietro la tua vettura durante una manovra di retromarcia oppure ti indicano vetture o ostacoli se li monti anteriormente al veicolo aiutandoti durante le manovre di parcheggio ad evitare danni alla tua auto.

L’impianto è costituito da tre elementi fondamentali:

  • I quattro sensori annegati nel paraurti
  • La centralina nascosta nel bagagliaio della vettura
  • Il display e/o cicalino montato sul cruscotto
Il sistema si attiva automaticamente quando viene inserita la retromarcia indicando al conducente la presenza di ostacoli.

Nei sistemi più complessi è possibile istallare anche una telecamera che mediante un monitor posto sul cruscotto oppure integrato nello specchietto retrovisore permette di vedere direttamente gli ostacoli.

Generalmente i sensori di parcheggio e le telecamere posteriori sono costituiti da due impianti separati.

TI INTERESSANO ANCHE LE TELECAMERE POSTERIORI?

Scarica la guida alle telecamere posteriori auto

rear camera_2

COME FUNZIONANO I SENSORI DI PARCHEGGIO

I sensori ad ultrasuoni emettono un onda sonora non percettibile all’orecchio umano dal retro della vettura che rimbalzando contro gli ostacoli torna indietro verso un sensore ricevitore. In base alla velocita di ritorno la centralina è in grado di valutare la distanza dall’ostacolo. Il sistema viene attivato solamente quando innesti la retro e rimane attivo fintanto che sei in retromarcia. Quando il veicolo si trova a meno di 1,5 metri dal primo ostacolo, un segnale acustico si attiverà emettendo il classico beep. Proseguendo nella retromarcia, la frequenza dei beep aumenta. A 40 centimetri da un ostacolo il suono diventa continuo.

ultrasonic sensor

I sensori di parcheggio possono essere verniciati con vernici spray professionali di alta qualità dell’esatto colore della tua autovettura. Per poter verniciare i sensori di parcheggio della tua autovettura sarà necessario ricercare l’esatto codice colore del veicolo. Un qualsiasi carrozziere potràdarti tutte le informazioni necessarie per determinare l’esatto colore della tua autovettura e magari verniciarti velocemente le teste dei sensori che andrai ad istallare.

Questa è la tecnologia usata dai costruttori di automobili venduta a caro prezzo come optional nelle vetture nuove. L’unica differenza tra questi sensori e i sensori che ti consiglio di istallare  è il prezzo.

car sensor

Negli ultimi anni si sta affermando una nuova tecnologia che è quella dei sensori elettromagnetici. I sensori elettromagnetici consistono in una striscia adesiva lunga 3,50 m e 1 cm di altezza da posizionare all’interno del paraurti, al posto dei tipici 4 sensori ad ultrasuoni. La striscia adesiva all’inserimento della retromarcia viene attivata dalla centralina elettronica e genera un campo elettromagnetico nell’area prospiciente. In presenza di ostacoli il campo elettromagnetico viene perturbato e quindi la centralina risponde attivando il display ed emettendo un segnale acustico.

magnetic sensor Sembrerebbe l’uovo di Colombo ma, il sensore elettromagnetico deve essere applicato alla superficie interna del paraurti e quindi per installarlo è necessario smontare il paraurti. Rimane comunque il vantaggio che non bisogna forare il paraurti che per qualcuno potrebbe essere un problema.

magnetic film

E’ possibile incollare il sensore anche su paraurti dalle forme più svariate. L’unico materiale che viene rilevato con difficoltà è il vetro e la ceramica. Alcuni utenti lamentano anche che il sensore emetta segnali acustici in presenza di forte piaggia. Comunque a parte il prezzo un po’ più costoso si tratta di un ottima tecnologia che consiglio.

SENSORI CON CAVO O WIRELESS: QUALE SCEGLIERE?

Nella maggior parte dei kit, il collegamento tra il display e la centralina è via cavo. In questo caso bisogna far passare il cavo dal bagagliaio posteriore dove è situata la centralina fino al cruscotto, nascondendolo sotto la tappezzeria. La parte più difficile è senz’altro nascondere il cavo sul cruscotto, che probabilmente andrà smontato. In alcuni modelli, il display sostituisce lo specchietto retrovisore, che avrà quindi la doppia funzione di display e specchietto. Esteticamente è molto attraente, ma ha lo svantaggio che il cavo questa volta dovrà passare sotto la tappezzeria del tettuccio. Smontare la tappezzeria del tettuccio è un operazione molto complicata che ha il rischio quasi certo che non si riuscirà mai a riposizionarlo come l’originale. Quindi ti sconsiglio questa tipologia a meno che non riesci a far passare il filo dai bordi della tappezzeria ma questo dipende dalla tua automobile.

Per evitare questi problemi ci sono sul mercato anche kit di sensori di parcheggio wireless con display alimentato a batterie che comunica via onde radio con la centralina. Potrebbe sembrare la panacea ma dalla mia esperienza sebbene i sensori wireless possano sembrare più attraenti, posso sicuramente dirti che sono meno precisi e magari proprio nel momento più inopportuno possono tardare a collegarsi alla centralina. Pertanto li sconsiglio!

I BENEFICI DEI SENSORI DI PARCHEGGIO

I sensori di parcheggio sono un modo fantastico per evitare gli ostacoli nella tua auto, fuoristrada, o veicolo commerciale quando ti risulta difficile vederli. I sensori di parcheggio possono rilevare pali, muri, bicilclette, bidoni, ma anche bambini e animali. Istallando dei sensori di parcheggio puoi prevenire costosi danni al tuo veicolo e agli altri veicoli intorno a te. I sensori di parcheggio rilevano ostacoli che il guidatore del veicolo non è in grado di vedere. Sono veramente poco costosi se paragonati all’alternativa di pagare un costoso danno alla tua macchina e agli oggetti e le cose altrui.

MONTAGGIO DEI SENSORI DI PARCHEGGIO

Puoi decidere di recarti da un elettrauto con i relativi costi oppure puoi decidere di montare da te i sensori di parcheggio.

schema

Nel caso decidi di istallare i sensori di parcheggio da solo ed avessi bisogno di aiuto non crearti problemi a contattarmi e con piacere ti aiuterò gratuitamente a risolvere il tuo problema. In ogni caso tutti i sensori di parcheggio sono facili da istallare in autonomia.

Le fasi per istallare i sensori di parcheggio:

Prima parte

  • Passare da un carrozziere e farsi verniciare con una spruzzatina di vernice del colore giusto il frontale dei sensori
  • Tracciare con un nastro adesivo e un metro lineare la linea dei sensori. Mantenersi a circa 50-70 cm da terra tenendo conto anche della forma del paraurti
  • Tracciare i fori destinati ad accogliere i sensori distribuendoli simmetricamante rispetto all’asse del’autovettura così come indicato in figura. Generalmente due sensori centrali e due sensori laterali magari nel posto dove il paraurti raccorda con le parti laterali.
  • Prima di forare consiglio di incidere un solco nel punto esatto. Procedere con mano ferma alla foratura dei quattro alloggiamenti per i sensori con la fresa generalmente fornita nel kit.

montaggio

Seconda parte

  • Togliere il nastro adesivo. Inserire i sensori nei fori appena realizzati nell’ordine A – B – C – D da sinistra a destra
  • Individua il cavo che porta la corrente alla luce alla retromarcia e inserisci un cavo nell’occhiello collegato al fanale
  • Trova un posto dove posizionare la centralina nella parte posteriore dell’autovettura. Ad esempio nel caso dell’Opel Astra SW essendo dotata di diverse tasche laterali nel bagagliaio, ho intercettato i fili della retromarcia e posizionato lì la centralina
  • Collega nell’ordine A-A, B-B, C-C, D-D i cavi dei sensori che sono dotati di innesto a baionetta quindi non hai bisogno di nulla

Terza parte

  • Decidi dove montare il display sul cruscotto dell’autovettura. Generalmente, il vano che contiene il contachilometri è removibile facilmente quindi basta aprire e infilare il cavo del display e farlo passare da sotto la pedaliera. Io ti consiglio di passare il cavo sotto la tappezzeria lato guidatore sotto le portiere per arrivare al vano centralina
  • Collegare il display al morsetto della centralina
  • Collaudo del dispositivo prima di rimontare tutto
  • Rimonta tutto quanto era stato rimosso.
  • Quando tutto l’impianto risulta correttamente istallato, è necessario fare un test di funzionamento per controllare che tutto sia andato a posto. E quindi:

ENJOY IT!

MANUTENZIONE DEI SENSORI

I sensori di parcheggio fondamentalmente non richiedono alcuna manutenzione. Non è quindi necessario fare nulla tranne controllare che i sensori siano liberi da polvere, neve o fango. Oltre questo questi sensori non richiedono alcuna manutenzione e non ti daranno alcun problema.

Ora prima di passare a una lista veloce di FAQ (domande – risposte) per toglierti tutti i dubbi sui sensori di parcheggio, ti consiglio di scaricare questo breve ebook con tutto quello che devi sapere se vuoi abbinare ai sensori di parcheggio una telecamare posteriore!


FAQ: Tutte le domande più ricorrenti in un unica pagina

Come funzionano i sensori di parcheggio?
Il sistema viene automaticamente attivato quando innesti la retromarcia. Quattro piccoli sensori sono posizionati nel paraurti della tua autovettura. Essi inviano e ricevono un onda ultrasonica che rimbalza indietro incontrando gli ostacoli e tramite un cicalino vieni avvertito della sua presenza. C’é un cicalino interno che gradualmente incrementa la frequenza man mano ci si avvicina all’oggetto. Un suono continuo del cicalino ti avverte che sei a meno di 35 cm dall’ostacolo.

Cosa trovi solitamente nel kit di sensori di parcheggio che acquisti

Il pacchetto completo dei sensori di parcheggio contiene tutto quanto è necessario per l’istallazione:

  • Centralina
  • 4 sensori posteriori e/o 4 sensori anteriori
  • Cicalino e LED
  • Istruzioni di istallazione
  • La punta per forare il paraurti

È facile istallare i sensori di parcheggio

Il kit è già pronto per l’installazione (plug & play). Il sistema richiede due connessioni. Una al faro della retromarcia e l’altra alla massa.

Il kit dei sensori di parcheggio mi scarica la batteria?

NO. I sensori vengono attivati soltanto quando inserisci la retromarcia.

È necessario forare il paraurti della mia autovettura?

Si, la confezione include una punta per forare la plastica.

Il sistema funziona durante la pioggia o la neve?

Il sistema ad onde ultra soniche rileva gli ostacoli, potrebbe dare un falso allarme durante forti piogge o durante una nevicata. Inoltre i sensori hanno bisogno di essere liberi da neve, fango, polvere.

I sensori sono verniciabili?

Si i sensori sono verniciabili. Alcuni usano una bomboletta spray del colore giusto oppure si recano da un carrozziere che trovato il colore giusto vernicia i sensori con una spruzzata di pistola.

Il sistema può suonare continuamente anche in assenza di un ostacolo? Perchè?

Il cicalino può suonare con un singolo beep ogni volta che innesti la retromarcia. Se dovesse suonare in assenza di ostacoli sul retro del veicolo fai questo:

  • Il sensore deve essere montato tra 40 cm e 70 cm da terra (consigliati 50 cm). Se il sensore viene montato troppo in basso o con asse non orizzontale magari rivolto verso il basso può accadere che intercetti il manto stradale dando un falso allarme.
  • Essendo i sensori di ogni kit dello stesso tipo, prova a staccare un sensore alla volta e testa la retromarcia se il problema si ripete è da escludere il problema di quel sensore. Dunque passa a verificare il prossimo.

Per verificare che il sensore non stia rilevando il manto stradale:

  • Ruota lo spessore plastico presente in ciascun sensore in modo da variare di pochi gradi l’asse orizzontale e la direzione a cui puntano

Anche un sensore difettato può causare un problema. Testa ciascun sensore uno alla volta staccando dalla centralina gli altri sensori. Se trovi un sensore guasto puoi acquistarne uno separatamente.

In definitiva parcheggia in pace e tutta tranquilità

I sensori di parcheggio ti aiutano a giudicare la distanza di un oggetto dal retro dell tua auto e ti rendono facile e sicuro il parcheggio. Un kit completo di display, centralina e sensori costa poco, può facilamente essere istallato da te o da un amico, al massimo in un ora da un elettrauto e ti assicura durante le manovre di parcheggio. Non devi preoccuparti dell’estetica in quanto i sensori possono essere pre-verniciati prima dell’istallazione e fanno sembrare la vettura come dotata dei sensori di serie. In definitiva:

Goditi la pace dei sensi durante le manovre di parcheggio e non temere più di rovinare la tua macchina.


RIASSUMENDO:

Vantaggi:
Un segnale acustico permette di manovrare anche in assenza della visione diretta del conducente
Provvedono ad un allerta istantanea per un potenziale pericolo Provvedono ad un allerta istantanea per un potenziale pericolo
Rilevano sia oggetti fissi che in movimento
Potenzialmente sono adatti per tutti i tipi di veicolo
Sono ottimi per aiutare il parcheggio in spazi ristretti
Svantaggi:
Può accadere che a causa di erba alta, pendii ripide ecc. ci siano falsi segnali
I conducenti potrebbero far l’errore di ignorare l’allerta
I bambini potrebbero continuare a muoversi dietro la vettura in retromarcia

Sistemi poco preformati possono attivarsi in ritardo all’inserimento della retromarcia

In alcuni casi non sono abbastanza veloci nel segnalare l’ostacolo

CONCLUSIONE

E con questo spero di averti fornito tutte le informazioni utili per scegliere ed istallare correttamante i sensori di parcheggio che fanno al caso tuo. Ora se hai letto questa guida e sei soddisfatto delle informazioni che ti ho fornito sui sensori di parcheggio dovresti aver capito che i sensori di parcheggio spesso vanno in coppia con le telecamere posteriori quindi scarica:

La guida alle telecamare posteriori auto

51 thoughts on “Sensori di parcheggio: la guida definitiva

  1. antonio

    perche’ suona il bus del sensore di parcheggio posteriore quando mi siedo al volante lato guida el retromarcia e’ disinserita…

    Reply
  2. sensorid Post author

    Salve Antonio,
    quanto tu descrivi non dovrebbe avvenire a meno che sia stata fatta un istallazione sbagliata.
    Quale è il modello di autovettura e il modello di sensore che hai istallato?

    Reply
    1. antonio

      ho istallato i sensori posteriori con la centralina dando il positivo 12 volt alla luce retromarcia e il negativo a massa della vettura ford focus , quando salgo in auto si sente il bus della centralina che suona stando seduto se scendo smette di suonare…che puo dipendere ?

      Reply
  3. sensorid Post author

    Cosi su due piedi non saprei dirti. Anche io possedevo una Focus e montando i sensori non ho mai riscontrato questo problema. E’ evidente che il sensore della cintura di sicurezza posta sulla seduta del sedile anteriore lato guida manda un falso segnale alla centralina.

    Reply
  4. marco

    Buongiorno,
    da qualche giorno, all’inserimento della retromarcia, sul display appare per circa un secondo la scritta “E4” dopodiché rimangono due trattini e il dispositivo non rileva alcun ostacolo.
    Cosa posso fare?
    Grazie

    Reply
    1. sensorid Post author

      Dovresti dirmi la marca del tuo impianto.
      Comunque posso anticiparti che l’errore E4
      corrisponde a “faulty sensors”ossia sensore difettoso.
      Ora mi sembra difficile che tutti e 4 i sensori sono difettosi contemporaneamente
      potrebbe trattarsi del segnale debole che non arriva alla centralina.

      Reply
      1. marco

        Dopo aver letto la tua risposta ho testato e ricollegato più e più volte i cavi dei componenti dell’impianto fino a che, escludendo come da tuo consiglio che si tratti di un guasto a tutti i sensori, ho provato a collegare l’alimentazione direttamente alla batteria e, cosi facendo, ha ripreso a funzionare. Il problema si è risolto sostituendo la lampadina della retromarcia che a volte dava falsi contatti. Verosimilmente era proprio il malfunzionamento della lampada (W5) a creare interferenze nell’impianto.
        Grazie mille dell’aiuto.

        Reply
  5. Renato Ferrante

    Ho un problema che in officina non l’hanno risolto: se accendo i fari dell’auto il cicalino suona ( parlo dei sensori anteriri) . Il positivo e’ stato provato prima sulla batteria che sotto il cruscotto.il risultato è’ lo stesso. I sensori e la centralina sono uguali sia per la parte posteriore che per la parte anteriore??? Grazie e distinti saluti.
    Re

    Reply
    1. sensorid Post author

      Scusami Renato ma torno ora in ufficio per risponderti.
      Non ho capito. Accendi i fari e il cicalino suona.
      Qual’è la configurazione dell’impianto?
      Cosa c’entrano i sensori anteriori?
      Che auto hai?

      Reply
    1. sensorid Post author

      Ciao Giuseppe,
      se segui il post come vedi per prima cosa bisogna
      1) forare il paraurti posteriore con la punta che spesso è nel kit
      2) colorare con bomboletta spray i sensori dello stesso colore del paraurti
      3) montare i sensori nel paraurti
      4) far passare il cavo dal baule posteriore sotto la tappezzeria verso il cruscotto
      5) posizionare il display sul cruscotto
      6) prelevare l’alimentazione dal faro dello stop posteriore
      Tutto questo adattato al tuo modello di auto.

      Ma nel caso non sai come regolarti rivolgiti ad un elettrauto che in 1 ora di lavoro dovrebbe concludere il tutto.

      Ciao

      Reply
  6. Guido

    Buon giorno , vorrei montare i sensori di retromarcia su un camper , ma ho montato il portamoto che è di ferro , e mi dicono che non vanno bene , perchè ci sono delle interferenze tra i sensori ed il portamoto ( cioè il materiale di cui è fatto ) , mi sai indicare come risolverli ? grazie
    Guido

    Reply
    1. sensorid Post author

      Si è vero potrebbe esserci delle interferenze.
      Si potrebbero istallare comunque e accontentarsi di usarli quando il porta bici è retratto.

      Ciao

      Reply
  7. Nicola

    I 4 sensori installati su un paraurti metallico funzionano come quelli motati sui nuovi paraurti in plastica? Grazie nicola

    Reply
    1. sensorid Post author

      Si nessun problema i sensori sono rivolti verso l’esterno e non vengono influenzati dal paraurti

      Reply
  8. Alessandro

    Ciao devo montare dei sensori di parcheggio su una Ford C Max 2005 ma non so da dove prendere L’alimentazione visto che li devo montare davanti e di dietro e poi la centralina dei sensori a negativo e positivo in più due cavi gialli che non so a cosa servono come devo fare? Grazie in anticipo

    Reply
    1. sensorid Post author

      Ciao e scusa per il ritardo.
      La centralina viene alimentata dai fari dello stop posteriore quando viene inserita la retromarcia.
      Per la parte anteriore si può collegare l’alimentazione al pannello luci anteriori e portare un’interrutore nell’abitacolo.

      Reply
  9. LUIGI COCCO

    Se inverto l’ordine di collegamento dei fili fra i sensori e la centralina, cosa succede. Grazie

    Reply
    1. sensorid Post author

      Ciao Luigi,
      invertendo i fili che dai sensori entrano in centralino non doverebbe succedere nulla. ricordati che stiamo lavorando in bassissima tensione.
      Al massimo la centralina non riceve un valore valido. In questo caso basta invertire nuovamente.

      Reply
  10. marco

    Buongiorno ho una FORD Galaxy anno 2012 con sensori ant+ post originale , a volte inserendo la retromarcia si sente un bip continuo e’ smettono di funzionare , varie volte e’ stata vista dalla concessionaria ma non sono mai riusciti a ripararla,i sensori sono comunque tutti funzionante , questo capita solo quando la temperatura estiva riscalda molto l’abitacolo, a questo punto vorrei montare posteriormente sensori non originali,l’unico inconveniente e’ trovare il filo nel baule che comanda la lampada di retromarcia ,il colore nel portalampada del fanale e’ verde /marron al lato sinistro, a questo punto o parto dal fanale oppure non saprei come fare dato che nei vari cablaggi nel baule questo colore e’ molto usato.

    Reply
    1. sensorid Post author

      Si anche io ho avuto una Focus ed ho sempre avuto problemi con la centralina.
      Per quanto riguarda la sostituzione dei sensori aftermarket deve smontare sucuramente uno dei fanali posteriori (il sinistro).

      Reply
  11. Ivan

    Buonasera…
    Ho preso un camper vecchio di 15 anni… aveva già montato 4 sensori di parcheggio sul retro, centralina dentro il gavone appena dentro il paraurti posteriore, display vecchio sopra il volante con buzzer e indicazione distanza ostacolo….
    Fin qui tutto ok….
    Giorni fa il display ha smesso di darmi la distanza….
    1) Ho spruzzato dello spray per contatti sui punti in cui c’era unione di fili con morsetti sporchi di verde… ossido….
    2) Ho messo un ostacolo davanti ogni sensore, un sensore per volta… il bip era sempre regolare e giustamente commisurato alla distanza….
    3) Ho aperto la scatoletta del display e non ho visto anomalie…
    4) Mi sono chiuso in un triste lamento: vado da un elettrauto oppure esiste un display con attacco uguale al mio?!??

    Chiedo parere ed aiuto…
    Disponibili 3/4 foto del tutto…

    Ringrazio e saluto.
    Ivan…

    Reply
    1. sensorid Post author

      Difficile dire quali sono le concause che non fanno funzionare il display.
      Escludendo problemi di contatto visto che il beep funziona il guasto sembra essere nel display.

      Visto i costi non conviene scervellarsi più di tanto potrebbe sostituire l’impianto con un kit del genere:
      http://amzn.to/2rzmxKi

      oppure se vuole il display più bellino questo:
      http://amzn.to/2rA0pzk

      Reply
  12. Luciano

    gentilissimi , ho installato i sensori su un caddy a metano ad una altezza di 45 cm . il fatto è che quando metto la retromarcia il cicalino suona sempre come se fosse a 100 cm. anche se sono in mezzo ad un campo poi se mi avvicino aumenta la frequenza del bip. fino a diventare fisso a 30 cm. che posso fare? sulla centralina c’è scritto A, B, C e D, ma sui sensori no. li ho segnati io a da destra a sinistra li ho messi in fila. c’è una soluzione?

    Reply
    1. sensorid Post author

      Ciao Luciano,
      col problema da te descritto è da escludere che si tratti di un ordine sbagliato di montaggio dei sensori. Infatti questi sono intercambiabili.
      Invece ti chiedo se dal display ti viene segnalato qualche codice errore ripi e 1, E 2, E3, E4 o robe simili.

      Reply
  13. Salvatore

    Buonasera,alcuni affermano che i sensori vanno collegati,alla centralina, in ordine preciso (AA BB CC DD) ma esistono kit in cui le lettere sono riportate solo sulla centralina e non sui sensori…come bisogna procedere in questo caso?Grazie per l’attenzione e per le informazioni.

    Reply
    1. sensorid Post author

      Salve Salvatore,
      in realtà esistono diversi kit sul mercato ma non ho mai incontrato un kit che richieda un ordine preciso di istallazione.
      I sensori sono tutti assolutamente uguali e non c’è problema ad invertirli tra loro.

      Reply
      1. Salvatore

        Buongiorno,il positivo della centralina va collegato, quindi, alla luce retromarcia,le chiedo se il negativo si puo’ collegare al negativo sempre della retromarcia anziche alla massa carrozzeria,grazie per l’attenzione.

        Reply
  14. sensorid Post author

    Salvatore non probleme il negativo è la massa. Quindi puoi collegarli tranquillamente.

    Reply
    1. Salvatore

      Tutto funzionante grazie alle sue informazioni…ho, comunque, “tappato” parzialmente l’uscita del suono dal display (troppo alto) il risultato è ottimale al punto che mi sento di consigliare questa piccola modifica,grazie.

      Reply
  15. giuseppe rossi

    Salve ho montato i sensori su una polo è il problema è quando inserisco le marce il cicalino fa beep e sul display appare E2 ho controllato tutti i sensori e funzionano tutti, da cosa può dipendere?
    Grazie

    Reply
    1. sensorid Post author

      E2 indica “faulty sensor” ossia un sensore un manda falso segnale. Inoltre da come lampeggia il display (se a destra o a sinistra) dovresti capire quale dei segnsori da falso contatto.

      Reply
  16. antonio carrisi

    salve se ho capito bene allora la corrente per i sensori anteriori dovrei prenderla dal faro anteriore?E poi magari mettere un interruttore all’interno dell’abitacolo giusto?Vorrei sapere xo se i sensori posteriori e quelli anteriori vanno tutti e 8 con la stessa centralina oppure con due?Cioe una per posteriori e una per anteriori?Grazie in anticipo.

    Reply
    1. sensorid Post author

      Spesso le centraline sono due: una per la posteriore e l’altra per l’anteriore a meno che trovi qualcosa di diverso.
      Se hai un impianto con due centraline:
      – il – (meno) sempre alla massa (qualsiasi parte metallica della carrozzeria);
      – il + se sono posteriori va sul + della lampadina retromarcia per gli anteriori devi mandarlo al pulsante e dal pulsante collegalo al +12v. La soluzione ideale sarebbe trovare un posto dove montare un interrutore tipo finecorsa che viene schiacciato dalla leva del cambio quando è inserita la prima marcia. Purtopppo, questo non sempre è possibile e quandi per attivare i sensori anteriori puoi montare un pulsante in abitacolo.

      Spero sia stato chiaro.

      Ciao e buon lavoro

      Reply
      1. antonio carrisi

        scusa se ti disturbo ancora ,ma in commercio specie sul web si trovano impianti sensori posteriori ed anteriori con una sola centralina.La mia domanda è questa.Se la corrente la si prende dalla retro quelli anteriori funzionano quando vado in retro?Mi sembra assurda sta cosa.O x caso la centralina ha incorporato un qualke relè che se attiva i posteriori disattiva gli amteriori e viceversa?Ma poi se fosse cosi quelli anteriori starebbero sempre accesi no?

        Reply
        1. sensorid Post author

          Nel caso di una singola centralina per 8 sensori (4 anteriori e 4 posteriori) è necessario alimentare la centralina dalla luce della retro ed in parallelo alimentarla dalla 12 volt passando per un interruttore. In tal modo quando sei in retro i sensori si attivano da soli mentre se premi il pulsante funzionaranno sempre. L’ideale sarebbe come ti dicevo sostituire il pulsante con un finecorsa attacccato alla leva del cambio che si attiva quando è inserita la prima marcia. In questo modo tutto sarebbe automatico.

          Reply
          1. antonio carrisi

            scusami un’ultima domanda.Nel caso montassi solo i sensori di parcheggio posteriori con display wireless ,il display invece di collegargli la corrente all’accendisigari(che a mio avviso sarebbe anche antiestetico),potrei collegare anche lui alla corrente della retro?In modo che si accendi solo quando metto la retromarcia?Grazie in anticipo.

          2. sensorid Post author

            Io generalmente sconsiglio i sensori wireless percheè spesso hanno interferenze. Comunque andare ad alimentare la centralina dalla luce della retromarcia vuoldire portare un filo dal cruscotto al faro posteriore quindi a che serve un sistema wireless? Usa i sensori cablati magari come quelli che ho lincato in questo sito. Ciao

  17. Sergio

    Salve, sarei intenzionato ad acquistare dei sensori aftermarket per la 500 l e mi sarebbe piaciuto che il risultato in termini di efficienza più che di estetica risultasse il più simile a quelli montati di serie. Ho sentito parlare bene dei Metasystem e dei Cobra. Quale mi consiglierebbe?
    Grazie in anticipo, saluti Sergio.

    Reply
    1. sensorid Post author

      Ciao Sergio, scusami per il ritardo nella risposta. Cobra o Metasystem sono degli ottimi prodotti. E la scelta é indifferente. Tieni conto che la tecnologia di base è la stessa e spesso anzi quasi sempre i componenti di base di questi sensori sono gli stessi. Tutti realizzati in Cina e magari inpachettati in modo diverso. Quindi vai tranquillo scegli in base al prezzo non ci sono molte differenze.

      Reply
      1. Sergio

        Ciao e grazie per la risposta sei stato gentilissimo…ne approfitto oltre che per farti i complimenti per il sito, per chiederti se a parte la differenza di prezzo ci sia una differenza in termini di qualità tra il sistema Metasystem/Cobta e quello della Proxel a favore dei primi. Grazie Sergio.

        Reply
        1. sensorid Post author

          I Proxel sono ottimi. Si installano con una striscia adesiva dietro il paraurti senza forare nulla. Purtroppo in alcuni casi bisogna smontare il paraurti. Controlla se nel tuo caso è necessario. Tieni conto che hai bisogno comunque di mettere l’auto sul ponte.

          Reply
  18. Giorgio

    Buongiono
    Ho comprato il kit di parcheggio quando sono andato a forare il paraurti alla distanza consigliata mi sono trovato una barra in ferro zincato perciò ora mi tocca a forare anche il ferro avendo montato il porta bici mi puo portare delle anomalie visto che risulta a circa 20 cm dal tubo( in larghezza del portabici) e una distanza ( in altezza) di circa 25/30 cm

    Reply
    1. sensorid Post author

      Ciao Giorgio,
      non ho capito bene il tuo problema ma qualsiasi ostacolo davanti al sensore a meno di 50-60 cm verrà sicuramente segnalato dal sensore.

      Reply
  19. Ferdinand Mata

    Ho una Mazda 3 2006 cambio automatico la luce retro e sul cofano posteriore ho cercato di prendere la corrente dal fusibile della luce retro dalla centralina sotto piedi lato passeggero ma li c’è corrente sempre come posò fare perché il filo del retrò passa sul tetto

    Reply
    1. sensorid Post author

      Non conoscosco la Mazda ma la corrente la devi prendere dal fanale posteriore della retro.

      Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *